header img

B&B roma centro-camere-hotel-pensioni-monumenti-circo massimo

CIRCO MASSIMO
Il Circo Massimo era un antico circo per gli spettacoli di Roma.  Lungo 621 m e largo 118 poteva ospitare 150.000 spettatori.
Situato nella valle tra il Palatino e l'Aventino, è ricordato come sede di giochi sin dagli inizi della storia della città: nella valle sarebbe avvenuto il mitico episodio del ratto delle Sabine, in occasione dei giochi indetti da Romolo in onore del dio Consus.
 
Il circo fu utilizzato per le gare fino alle ultime gare organizzate da Totila nel 549 d.C..
 
L'arena era originariamente circondata da un euripo (canale) largo quasi 3 m, più tardi eliminato per aggiungere altri posti a sedere.

Nell'arena, si svolgevano le corse dei carri, con dodici quadrighe (cocchi a quattro cavalli) che compivano sette giri intorno alla spina centrale tra le due mete. La spina era riccamente decorata da statue, edicole e tempietti e vi si trovavano sette ova e sette delfini da cui sgorgava l'acqua, utilizzati per contare i giri della corsa.

 
I dodici carceres, la struttura di partenza che si trovava sul lato corto rettilineo verso il Tevere, disposti obliquamente per permettere l'allineamento alla partenza, erano dotati di un meccanismo che ne permetteva l'apertura simultanea.

Oggi il Circo Massimo è sede di concerti organizzati dal Comune di Roma ed è visitato da numerosi turisti.