header img

Stampa

B&B a Roma economici,hotel,camere, itinerari da fontana di trevi

Dalla Fontana di Trevi all’Arco di Costantino

Si parte dalla Fontana di Trevi:
E' la più famosa fontana di Roma, Progettata dell'architetto Salvi che la realizzò nel 1735 sotto il pontificato di Clemente XII. E' considerata una delle più belle fontane del mondo. Il palazzo che fa da sfondo alla fontana è quello dei Duchi di Poli.
Il tema è il mare: vi è rappresentato un cocchio a forma di conchiglia trainato da cavalli marini che sono preceduti da tritoni, dalla grande statua di Oceano di Pietro Bracci, affiancata nelle nicchie laterali dalle statue della Salubrità e dell'Abbondanza, entrambe di Filippo Della Valle. Fontana di Trevi è sosta obbligata per chi è in visita a Roma.

si prosegue per Via del Corso fino ad arrivare alla famosa Piazza Venezia che rappresenta il centro geometrico della città verso cui confluiscono le principali arterie: via del Corso, via dei Fori Imperiali, via Nazionale, via del Teatro Marcello e via Vittorio Emanuele II.
Attualmente la piazza risulta uno dei punti nevralgici e congestionati del traffico cittadino ed è dominata dall’Altare della Patria e dal maestoso palazzo Venezia.
Si prosegue per la salita del Campidoglio, Il progetto del cinquecento della piazza del Campidoglio è di Michelangelo Buonarroti che pensò di indirizzarla verso la Basilica di San Pietro impostando così una prospettiva rovesciata. Al centro la copia della statua di Marco Aurelio a cavallo. Dopo il restauro terminato nel 1990 l'originale è esposto al pianterreno del Museo Capitolino. Il Palazzo Senatorio, è sede del Consiglio Comunale di Roma.Il Campidoglio è stato fin dall'antichità un luogo importante per la vita della città, prima come centro religioso e poi come luogo di potere quando vi si sistemò il senato di Roma.

Lasciando il Campidoglio  si prosegue la passeggiata per Via dei Fori Imperiali fino ad arrivare al Foro Romano, simbolo dell'antichità, era il nucleo della civiltà romana, il centro della vita politica giuridica e sociale dell'antica Roma. Fu molto danneggiato dalle invasioni barbariche. Nel 1700 iniziarono gli scavi che riportarono alla luce notevoli tesori dell'arte romanica.
Proseguendo il percorso per la Roma antica, e percorrendo via Dei Fori Imperiali si arriva al Colosseo. L'anfiteatro Flavio, da tutti conosciuto come il Colosseo, nome dal lat. colosseus “ colossale, gigantesco” è forse il monumento più famoso del mondo: la gigantesca costruzione a pianta ellittica, con i suoi 48 metri di altezza ha impressionato e affascinato gli uomini di tutte le epoche. Certamente era il posto preferito dai romani, la cui sfrenata sete di spettacoli cruenti era placata solo dalla vista dei sanguinosi combattimenti dei gladiatori. Sull'Arena venivano montate a tempo di record incredibili scenografie per rendere più eccitante i combattimenti che duravano dall'alba al tramonto e spesso, illuminati da fiaccole, fino a notte fonda. I più sanguinosi, le sportule, inventate dall'imperatore Claudio, consistevano in mischie fuoribonde di centinaia di gladiatori tutti contro tutti dove la strage doveva compiersi nel più breve tempo possibile. Sotto l'arena un inestricabile labirinto di sotterranei ospitava gladiatori e belve feroci. Si termina la passeggiata all'Arco di Costantino.